Che cos'è la materia prima per cisterne chimiche?

piastra in acciaio caldaia

Che cos'è la materia prima per cisterne chimiche?

Le petroliere chimiche sono navi marittime che trasportano vari tipi di carichi liquidi. Hanno dimensioni comprese tra 5.000 e 35.000 tonnellate di portata lorda e trasportano una varietà di prodotti chimici e altri prodotti. In quanto tali, sono molto più piccoli di altri tipi di petroliere. Indipendentemente dal carico trasportato, le navi cisterna per prodotti chimici devono soddisfare le restrizioni sulle dimensioni del terminal portuale. Per garantire una consegna sicura e tempestiva di questi prodotti, le navi cisterna devono essere costruite secondo specifiche specifiche.

Lamiere di acciaio per caldaie 2
Lamiere di acciaio per caldaie 2

Le moderne petroliere chimiche sono a doppio scafo e hanno più pompe di carico. Il design a doppio scafo delle moderne petroliere chimiche consente a ogni singolo serbatoio di caricare un carico diverso. Spesso, una nave chimica d'alto mare trasporterà diversi tipi di carico nello stesso viaggio. Per garantire che il carico sia mantenuto nelle stesse condizioni durante il transito, le petroliere chimiche caricano e scaricano diversi tipi di carico in porti diversi.

Le ultime navi cisterna per sostanze chimiche sono prodotte da costruttori navali in Cina, Corea e Giappone. La fabbricazione di cisterne di carico richiede un'abilità chiamata saldatura dell'acciaio inossidabile e questa abilità non è facile da imparare. I costruttori minori di navi cisterna per prodotti chimici includono Italia, Germania e Polonia. I principali operatori mondiali includono Stolt-Nielsen, Odfjell, Navig8 e Mitsui OSK Lines.

Una nave cisterna per prodotti chimici può essere grande o piccola a seconda della pressione nominale. La pressione nominale è importante perché influisce sullo spessore della lamiera. La pressione sperimentata è importante poiché ciò influirà sul processo di saldatura e sui metodi di ispezione. Alcune delle dimensioni più comuni sono disponibili in commercio. Se stai pianificando un nuovo processo, puoi iniziare con una dimensione standard per evitare potenziali rischi.

Le navi cisterna per sostanze chimiche sono costruite in acciaio inossidabile e i due principali tipi di acciaio inossidabile sono 304 e 316L. 304 e 316L sono i tipi meno costosi di questi materiali, ma 316 e 316L hanno proprietà superiori. L'acciaio inossidabile duplex ha prezzi più alti, ma è più durevole ed è più costoso. Un unico scafo Materia prima per cisterne chimiche può trasportare due o tre diversi tipi di carico in un viaggio.

Le cisterne chimiche sono realizzate in acciaio inossidabile e le loro cisterne di carico sono realizzate in polimero. Il serbatoio più grande ha una capacità di 2050 m3. Una nave cisterna chimica può trasportare vari tipi di merci in un viaggio, ma il volume totale è generalmente limitato. Una volta in porto, una petroliera chimica può caricare e scaricare diversi carichi. L'unica differenza tra i due è la dimensione e il peso di ciascuno dei serbatoi.

UN Materia prima per cisterne chimiche è una nave oceanica progettata per trasportare prodotti liquidi alla rinfusa. Queste navi sono generalmente classificate IMO 2 e 3, con una classe IMO 1 inferiore in grado di trasportare solo un piccolo volume di prodotti liquidi. Pertanto, il sistema di tubazioni sul ponte di un'autocisterna chimica è complesso. Include anche un gran numero di tubi.

L'acciaio inossidabile è il tipo più comune di materia prima utilizzata nelle cisterne chimiche. È un materiale resistente e prezioso che richiede un alto livello di precisione. Inoltre, viene utilizzato anche nella produzione di articoli in plastica. Anche un serbatoio chimico in acciaio inossidabile è difficile da lavorare perché l'acciaio inossidabile è molto costoso. Per questo motivo, il materiale utilizzato in a Materia prima per cisterne chimiche è molto sensibile. Deve essere pulito correttamente conservato.

Oltre all'acciaio inossidabile, altre materie prime possono essere utilizzate per le cisterne chimiche. La materia prima più comune è l'acciaio inossidabile. Esistono tre tipi comuni di acciaio inossidabile. 304/304L è il più economico e il più piccolo, e 316/316L è il migliore. Quest'ultimo è più costoso, ma è una scelta migliore per l'industria. Nonostante la differenza di prezzo, il duplex è l'opzione migliore per chi è attento ai costi.

La materia prima più comune utilizzata nelle cisterne chimiche è il polipropilene. È un termoplastico ed è costituito dalla combinazione di monomeri di propilene. È leggero, riduce i costi di produzione ed è estremamente resistente al calore. Questo rende il polipropilene ideale per le navi cisterna chimiche, che sono generalmente più leggere delle loro controparti di petrolio greggio. Gli scafi dei serbatoi del prodotto sono rivestiti per prevenire la corrosione e possono resistere a temperature comprese tra 160 gradi Celsius e 240 gradi Fahrenheit.

errore: Il contenuto è protetto !!
it_ITItalian
Chat WhatsApp